Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 febbraio 2012 1 20 /02 /febbraio /2012 13:00

Bau è un cagnolino nè grande nè piccolo, non si sa di che razza sia e non abbaia mai; se ne sta tranquillo in un angolo del canile dove si trova da quando qualcuno l'ha portato lì dopo averlo trovato sul ciglio di una strada di campagna.

Quando arrivano i gestori del canile a portare da mangiare ai cani, tutti si accalcano, si schiacciano e digrignano i denti per accappararsi il cibo che è sempre poco, a Bau fanno paura...e così non mangia quasi mai.

Un giorno, impaurito da due cani che si azzuffavano, si nascose dietro le cucce dove si riparavano per dormire alla notte e si accorse che la rete era ruggine e cominciò a mordicchiarla, era saporita e gli sembrava che la fame passasse, così mordicchiò fino a sera quando la rete improvvisamente si spezzò e si aprì un varco, non sapeva cosa fare, voleva dirlo a qualcuno ma nessun cane gli dava retta e così scappò da solo.

Quella notte dormì all'aperto sotto un grosso albero, quando si svegliò era tutto bagnato, durante la notte aveva piovuto ma lui non se ne era nemmeno accorto, si rese conto di essere in un grande prato e una strada sterrata correva lungo tutto il perimetro, abbaiò per farsi sentire da qualcuno ma sembrava non esserci anima viva.

Bau si avviò verso la strada che portava a una grossa casa isolata in mezzo alla campagna, nei prati avvistò delle galline, non le conosceva ma l'istinto gli diceva di rincorrerle e aggredirle, si sollevò un gran frastuono, si sentì eccitato e felice come non mai, ma la fame si faceva sentire sempre di più, forse poteva mangiare una gallina ma non ne era sicuro, perfortuna trovò un uovo rotto che naturalmente lui non conosceva, iniziò a leccarlo e lo trovò buono se lo mangiò tutto compreso il guscio.

Gli venne sete, attraversò i prati e si avvicinò alla fattoria, c'erano delle mucche al pascolo e poco lontano un abbeveratoio, bevve a sazietà ed era felice della sua libertà.

Tornò verso l'albero che lo aveva protetto la notte prima ed esausto si addormentò, dormì profondamente tutta la notte, al mattino quando si svegliò vide una bambina che saltellava nel prato in mezzo alle galline, raccoglieva le uova, Bau pensò che sarebbe rimasto senza pranzo così abbaiò e ringhiò, come facevano i suoi compagni al canile, per spaventarla e farla scappare ma la bimba non si spaventò anzi si avvicinò a lui sorridendo, Bau abbassò le orecchie e si sdraiò mostrando il ventre quel comportamento gli è venuto spontaneo, voleva ardentemente che quella bambina lo accarezzasse, infatti la bambina avvicinò le manine e lo accarezzò, gli diceva dolci parole e poi continuava a dire che era bello, voleva giocare con lui e così la seguì docile, entrarono nella fattoria, gli animali si girarono a guardarlo, lui camminò orgoglioso al suo fianco felice di essere stato scelto come suo amico.

In quel momento Bau capì che la sua vita sarebbe cambiata per sempre e quando la piccola gli avvicinò una ciotola piena di cibo ne fu certo e la sua felicità fu infinita.

                                                   C.P. 


Condividi post

Repost 0
Published by fiabe e storielle per bambini - semplici ricette
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di paola-bloglibro.over-blog.it
  • Blog di paola-bloglibro.over-blog.it
  • : il mio blog consiste nel raccontare storielle per bambini - ricette di cucina e consigli utili per la casa.
  • Contatti

Recherche

Liens