Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
5 gennaio 2011 3 05 /01 /gennaio /2011 14:50

 C' era una volta , nel paese di Stagnopoli , un re ed una regina che vivevano in un grande castello sopra il monte di Piratello, che amavano circondarsi di tutti gli animali della terra.

La loro collezione comprendeva : 5 gatti , 4 cani , 3 cavalli , 2 mucche e 2 vitelli, pecore ed agnelli , c' erano anche dei maialini e in cortile galline , pulcini, oche e faraone.  Nel laghetto lì vicino c' erano pesci rossi , trote ed altri pesci piccoli e grandi.

Il re e la regina erano orgogliosi della loro collezione di animali ma nello stagno c' era solo acqua e fango, visitato solo da uno sciame di zanzare e loro desideravano animarlo con rospi e ranocchie allegre.

La regina voleva trovare una coppia di ranocchie per iniziare la specie.

La sua amica Enrichetta le parlò di una ranocchia con dei poteri particolari; presa dall' entusiasmo la regina mandò un suo suddito per valli e monti a cercare questa ranocchia; che doveva avere il colore del mare in tempesta, gli occhi color oro come il sole ed un canto dolce come quello di un usignolo.

Era un' impresa molto ardua ed il suo suddito non sapeva come fare a trovare la piccola ranocchia e si chiedeva come mai la regina volesse proprio quella, (di ranocchie ce ne erano tante in giro negli stagni vicini). 

Le proprietà della ranocchia erano di estrema importanza per la regina che da tempo desiderava un figlio che purtroppo non era ancora arrivato e la ranocchia poteva realizzare il suo grande sogno. Il re che era ignaro del desiderio della regina, nei vari viaggi si fermava a pescare rospi e ranocchie negli stagni ma la regina si rifiutava di metterli nel loro stagno dicendo sempre che erano troppo brutti. Intanto il suddito Luigino si era avviato in cerca della ranocchia , si era fermato in uno stagno nel bosco di pianura dove crescevano solo querce; ben presto il sole cominciò a tramontare e Luigino non trovò altro che ranocchie viscide e verdi. Nonostante il buio prosegì la sua strada, il bosco diventava sempre più tenebroso, Luigino aveva paura e freddo , doveva assolutamente trovare un riparo. Cammina ,cammina fra i rumori ed i  friscii del bosco vide una pianta dal grosso tronco cavo, si raggomitolò all'interno e si addormentò.

La mattina seguente al suo risveglio si sentiva tutto indolenzito, mangiò bacche,fragoline sevatiche per colazione e  proseguì il suo cammino.

Dopo tre ore raggiunse la collina denominata "del lupo saggio", quì incontrò villaggi poveri con casette di legno e capanne di paglia , gli abitanti lo guardavano con sospetto e non salutavano, Luigino cercò di intrattenersi con un vecchio spiegandogli che cosa stava cercando ma il vecchio non seppe dargli indicazioni , proseguì e incontrò un pastore che aveva sentito parlare della particolare ranocchia ma gli consigliò di lasciare perdere perchè sarebbe stato pericoloso continuare. Luigino sapeva che non poteva tornare dalla regina a mani vuote perchè l' avrebbe imprigionato, così continuò il suo cammino tra strade polverose e sentieri impervidi che costeggiavano la montagna rocciosa e pregava Dio di riuscire finalmente a trovare uno stagno lì vicino perchè ormai le forze venivano a mancargli; la notte era vicina e l'idea di dormire fra quei massi rocciosi e bui lo facevano tremare di paura; in una grotta fra alberi alti come montagne e roccie insidiose si stese e dormì fino a quando si svegliò da un rumore strano che proveniva dall'esterno, riusciva solo a tremare dalla paura e i suoi denti battevano come dei martelletti, in lontananza vide una sagoma di animale grosso e possente si trattava proprio del lupo saggio che avvicinandosi all'uomo digrignò i denti e aveva uno sguardo da cattivo, Luigino non sapeva cosa fare, non aveva nessuna arma per difendersi, ma non ce ne fu bisogno perchè il lupo gli parlò come se fosse un uomo: dimmi! cosa stai cercando? Luigino rispose di cercare la ranocchia con proprietà particolari e gli descrisse come doveva essere il suo colore, gli occhi ed il suo sguardo; il lupo di risposta gli indicò l'uscita e gli fece segno di seguirlo nel bosco, Luigino ubbidì e di corsa lo seguì fra rovi, radici, massi che gli facevano dolorare i piedi ed arrivarono ad uno stagno, la luna era piena ed il cielo era tempestato da stelle luminose, non aveva più paura ed era eccitato al pensiero che sarebbe riuscito a soddisfare il desiderio della regina; si guardò alle spalle per cercare il lupo ma questo era sparito nel nulla come per magia, pensò quasi di averlo sognato, si avvicinò allo stagno si fece spazio tra le canne alte e folte, con i piedi in mezzo al fango proseguiva verso il centro per vedere se c'erano ranocchie ma non vide alcun movimento, decise di costruirsi una piccola canna e per esca usò un insetto, con pazienza aspettò ed aspettò solo la luna gli faceva compagnia ed illuminava bene lo stagno ed ad un certo punto vide muoversi qualche cosa nell'acqua stagnante, era una ranocchia ferma su una foglia, con stupore vide che aveva proprio il colore del mare in tempesta, gli occhi dorati come il sole e gracchiava in un modo strano, si fermò ad ascoltare e poco dopo capì che non era il gracchio solito delle rane ma sembrava quasi un canto dolce e melodioso che interruppe il silenzio della notte.

Aspettò ancora e con grande sorpresa la ranocchia gli parlò: "sò cosa cerchi!, sono felice di venire con te dalla tua regina", sei un bravo suddito e la regina ti premierà, fammi spazio nella tua tasca e se avrai bisogno di parlarmi durante il viaggio chiamami "Giuseppina", ti indicherò io la strada per il ritorno, ti assicuro che ti sembrerà di volare ed alle prime ore del mattino saremo al castello, la tua regina sarà esaudita e nel regno vivremo tutti Felici e Contenti.

                                                                                        FINE

 

                                                                                          CP.

Condividi post

Repost 0
Published by paola-bloglibro.over-blog.it
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di paola-bloglibro.over-blog.it
  • Blog di paola-bloglibro.over-blog.it
  • : il mio blog consiste nel raccontare storielle per bambini - ricette di cucina e consigli utili per la casa.
  • Contatti

Recherche

Liens