Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 maggio 2011 7 01 /05 /maggio /2011 15:33

Ai bordi di un prato, al riparo di una siepe di sempreverdi una chioccia covava le sue 4 uova; era felice perchè fra qualche giorno si sarebbero schiuse e lei non vedeva l'ora di abbracciare i suoi pulcini, di portarli nell'aia a conoscere papà gallo e gli altri animali.

Mentre sonnecchiava arrivò un forte temporale, ci furono tuoni e fulmini e la pioggia che batteva sul prato lo trasformò in un lago, la povera chioccia impaurita vide arrivare un'ondata di acqua che la strappo dalle sue uova e la trascinò lontano, finito l'acquazzone si ritrovò salva ma molto lontana dalla sua covata e con le piume talmente zuppe che non riusciva quasi a camminare; - o povera me! piangeva, che ne sarà stato dei miei pulcini!, li cercò dappertutto per giorni ma non trovò nè le uova e nemmeno i pulcini.

Disperata gironzolava per l'aia beccando quà e là e facendo finta di non sentire le altre comari che seguite dai loro pulcini la compativano e dicevano a bassa voce: -poverina ha perso la sua covata! ma lei in cuor suo non si dava per vinta e pensava: - la troverò la mia covata!.

Mamma chioccia cercava, cercava ...un giorno entrò nel fienile, non era mai stata lì perchè tutte le galline ne avevano paura, girava voce che lì dentro c'erano mille occhi che scrutavano nascosti, perciò tutti ne stavano alla larga; ma la disperazione dà coraggio così lei entrò aprì le ali e con voce più sicura che le riuscì gridò: - chiunque abiti qua dentro venga fuori che devo parlarle!, dopo poco si rese conto che davvero c'erano tanti occhi che la guardavano ma non si lasciò intimorire e ad alta voce disse: - sto cercando la mia covata di 4 pulcini che ho perso giorni fa con l'acquazzone, se qualcuno di voi ha notizie io sono quà e aspetto!!.

Dal buco di una trave arrivò un grosso topo con dei baffi enormi che la spaventò non poco; - lei è molto coraggiosa a venire in un posto così malfamato! disse guardandola con occhi minacciosi; - non ho paura! rispose la gallina, - se non trovo i miei piccoli non ha importanza per me vivere o morire!.

Il topo rimase molto sorpreso perchè era risaputo che sono i topi molto legati alla prole e non le galline che si sapeva hanno un cervello piccino piccino; così si addolcì un po' e la condusse dalla moglie che invece fu molto comprensiva, le offrì da bere e le chiese come era avvenuto il fattaccio della perdita delle uova e quando si convinse che la gallina non aveva abbandonato le uova volutamente ma che era stata una disgrazia, aprì una porta e in un ambiente caldo e luminoso la gallina vide i suoi pulcini che giocavano felici con 6 bellissimi topini marroncini.

La gioia fù inmensa anche per i pulcini che riconobbero subito la loro mamma e si abbracciarono felici.

Ora i pulcini sono cresciuti e capita spesso di vedere nell'aia delle giovani gallinelle che razzolano in compagnia di qualche bel topone.

                                                                                                      CP.

Condividi post

Repost 0
Published by fiabe e storielle per bambini - semplici ricette
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di paola-bloglibro.over-blog.it
  • Blog di paola-bloglibro.over-blog.it
  • : il mio blog consiste nel raccontare storielle per bambini - ricette di cucina e consigli utili per la casa.
  • Contatti

Recherche

Liens