Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 marzo 2011 2 01 /03 /marzo /2011 17:52

Era una calda giornata di luglio e nell'orto del Signor Mario le verdure crescevano felici e serene.

Mamma pisello era disperata, pisellino nel bacello gridava: - voglio uscire!, voglio uscire! i fratellini si svegliarono e tutti insieme fecere un gran fracasso; le zucchine brontolarono, cosa c'è da gridare chiese il pomodoro, - lo scusi disse  mamma pisello, è uno dei miei figlioli che vuole uscire.

Tutte le verdure si misero a ridere, la melanzana che cresceva lì vicino chiese a pisellino dove volesse andare e lui rispose: - voglio vedere cosa c'è al di la del nostro orto e voglio sapere cos'è il rumore che sento giorno e notte.

La pianta del melo molto alta e superba disse:- te lo dico io cosa c'è al di là dell'orto! un muro, un campo e poi c'è il mare.

A quelle parole pisellino cominciò a gridare: VOGLIO VEDERE IL MARE! VOGLIO VEDERE IL MARE!

Mamma pisello cercò di spiegare a pisellino che il loro destino era quello di nascere, crescere sani e finire poi sulle tavole per essere mangiati e cercò  anche di fargli capire che non sarebbe mai stato possibile per lui soddisfare la sua curiosità.

Pisellino però escogitò un piano per fuggire di lì; così il giorno in cui arrivò il contadino per raccogliere i piselli ormai maturi, aspettò di essere sgranato fuori dal bacello e con un salto riuscì a cadere a terra e rotolare nel cortile.

Felice rotolò e rotolò il più velocemente possibile, incontrò una lumachina che lo accompagnò nella sua avventura, ogni tanto si fermavano all'ombra di qualche fiore  o cespuglio perchè il sole alto in cielo li seccava.

Quando un alito di vento si alzò soffiando, per loro fu più facile procedere in direzione del mare.

Superarono parecchi ostacoli, aiutati da un ragno che stese la sua ragnatela fra uno stelo d'erba a un rametto della rosa, fincè di ramo in ramoi arrivarono  sopra al muro e poi giù sempre rotolando, raggiunsero che era ormai il tramonto, la spiaggia.

Pisellino era meravigliato da quella grande distesa d'acqua, era stupito dai colori del mare che andavano dall'azzurro al verde, al blù, sentì il rumore delle onde ed era tanto felice, pensò che ne era valsa la pena di affrontare tanta fatica per vedere quello spettacolo.

Si mise comodo, sprofondò un po' nella sabbia calda provando una gra pace, salutò lumachina e sprofondò ancora di più nel terreno che lo isolò dal freddo della notte e lì rimase per tutto l'autunno e l'inverno successivo.

Arrivò anche la primavera, il Signor Mario andò a fare una passeggiata sulla spiaggia, con suo stupore vide un germoglio, era una piantina di piselli, il contadino si chiese come poteva essere nata lì, si rispose esclamando: -  queste sono le meraviglie e i miracoli della natura.

                                                                 CP.

Condividi post

Repost 0
Published by fiabe e storielle per bambini - semplici ricette
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di paola-bloglibro.over-blog.it
  • Blog di paola-bloglibro.over-blog.it
  • : il mio blog consiste nel raccontare storielle per bambini - ricette di cucina e consigli utili per la casa.
  • Contatti

Recherche

Liens